Non è terrorismo. La guerra è arrivata in Europa

14 Nov

African Voices è dalla parte del popolo francese, ma non del governo Francese. Noi non supportiamo la politica aggressiva di questa legislatura francese, ma nemmeno di quella precedente e neancheo di quelle prima ancora.

Analizziamo brevemente quello che è accaduto:
La Francia usa la forza in tutta la striscia Africana dal Senegal al Sudan, Costa d’Avorio, Mali, Mauritania…  e in nord Africa come in Libia, che se oggi è un cumulo di macerie è grazie principalmente a loro.

In Medio Oriente, la Francia è in Siria da molto tempo, ufficiosamnte. Lì, come in Iraq e Afganistan hanno (insieme agli altri Italia compresa) devastato paesi causando milioni di vittime civili, ma questa è chiamata guerra, mentre quella di ieri sera a Parigi sarebbe terrorismo. E’ guerra da entrambi le parti. Il dolore di oggi, dei francesi e di tutto il mondo è lo stesso dolore che milioni di persone civili continuano a provare sotto le bombe degli aerei occidentali che colpiscono caserme e obiettivi militari, ma anche scuole, università e ospedali…

Oggi molti metteranno nelle loro bacheche di facebook la bandiera Francese e monumenti simbolo come la Torre Eifel perchè la forma ricorda il simbolo della pace, bene.
Ma se le vittime civili della Francia e delle forze di coalizione in Medio Oriente e in Africa sono milioni, e le vittime dei loro stupri e della loro pedofilia, messe a tacere, perchè non vediamo mai simboli di pace e compassione verso questi popoli!?  Non militari o milizie, ma popoli.

Dov’è la società civile, se mai c’è stata. Possibile che venga fuori da ognuno di noi solo quando la guerra colpicìsce in casa mentre invece quando colpisce altrove, è lontana, non ci riguarda?

Auspico che l’Europa e USA si seggano ad un tavolo molto grande con coloro che hanno sempre aggredito e che si alzino dalle loro sedie solo con la soluzione pacifica per tutte le parti.

Diversamente, non bisogna essere dei geni per capire che violenza chiama violenza in una escalation che è cominciata 30 anni fa e che il vortice potrebbe essere terribile per tutti, senza etnie e senza razza.

scritto da Redazione
African Voices

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: