Burundi. Situazione confusa. Compare il rischio di una guerra tra hutu.

29 Apr

Ieri la manifestazione multietnica indetta dall’opposizione non ha conosciuto il bagno di sangue della precedente indetta domenica 26 aprile dalla minoranza tutsi. Reparti dell’esercito si sono schierati a protezione dei manifestanti. Segnale che le forze democratiche all’interno dell’esercito non sono ancora state del tutto sconfitte. Misteriosi scontri armati sono avvenute alla periferia della capitale Bujumbura. Non si hanno notizie della dimensione di questi scontri nè delle parti coinvolte. Secondo fonti diplomatiche occidentali le Nazioni Unite in accordo con il Comando Ugandese della missione di pace in Somalia AMISOM avrebbero chiesto al contingente burundese di ritirarsi dalla missione a causa delle violenze sulla popolazione ordinate dal presidente Nkurunziza.

Si registrano movimenti di guerriglieri hutu FNL che si stanno dirigendo verso la capitale dall’interno del paese con intenzioni bellicose. Il FNL è il principale partito hutu che si oppone alla candidatura di Pierre Nkurunziza. Fonti ufficiose affermano che colonne di Imbonerakure e terroristi ruandesi FDLR fortemente armate stiano dirigendosi all’interno del paese per intercettare i guerriglieri FNL ed ingaggiare combattimenti nel tentativo di fermarli. I dissidenti all’interno del CNDD-FDD sono stati espulsi e molti hanno perso il lavoro presso l’amministrazione pubblica.

L’esodo dei tutsi sta aumentando. Ora sono quasi 20.000 i profughi diretti verso Tanzania e Rwanda. Accogliendo la richiesta del governo burundese il presidente Kabila ha dato ordine di chiudere le frontiere del Sud Kivu con il Burundi per non fare entrare i profughi tutsi. Notizie non ancora confermate parlano di una misteriosa milizia popolare che si sarebbe attività contro le forze genocidarie. Si registrerebbero delle imboscate contro i terroristi ruandesi delle FDLR. A questa milizia parteciperebbero agenti segreti e commandos dell’esercito ruandese. Fonti all’interno dello Stato Maggiore Ugandese informano ufficiosamente che se sarà necessario le truppe ugandesi entreranno in Burundi al fianco dell’esercito ruandese. Notizia seccamente smentita dal governo di Kampala.

Fulvio Beltrami
Bujumbura, Burundi
@Fulviobeltrami

Annunci

Una Risposta to “Burundi. Situazione confusa. Compare il rischio di una guerra tra hutu.”

  1. Administrator 29 aprile 2015 a 09:19 #

    L’ha ribloggato su go2 africa .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: