Breaking news. Terrorist Attack in Nairobi thanks to incompetence of Kenyan Defence Forces. Next: Kampala, Uganda!

1 Apr

Nairobi Monday 31 March 2014, 7:30 pm (local time) terrorist attack in Eastleigh’s 11th Street. Three bomb blasts occurred at Sheraton Café and The New Kwa Musairua Super Grill Centre. Both of the two place are frequented by VIP and tourist.

Nairobi County police commander Benson Kibue said initial reports indicated six people were killed and 20 others injured, most of them taken to Mother and Child Hospital, Guru Nanak Hospital and Kenyatta National Hospital.
Most probably the attack is done by Somali Islamic group Al-Shabaab as response of AMISOM military offensive start on March in Somalia. AMISOM has capture nine strategic town previously under Al-Shabaab control.
This attack, just after the one in the church in Mombasa, was possible to avoid. On Saturday a suspected terrorist died in the same place after an explosive he was assembling went off. Despite this, police and army have not increase the protection and surveillance in the strategic areas of Kenyan capital.
A situation not easily explainable considering that last week Interior Cabinet Secretary Jospeh Ole Lenku announced an additional 500 police officer deployed in Nairobi and Mombasa to enhance security and surveillance to thwart any terror threats across the two major cities.
Despite the aid of FBI agents, Kenyan Police, Army and Intelligence are totally incompetents to prevent and fight terrorism, the first reason because Kenya remain the first privileged target of Islamic terrorism.
Kenyan Defense response is just concentrate in arbitrary arrest of young citizen of Muslim community in Mombasa and to expel Somali refugees in Dadaab refugee camp, border with Somalia. Two measure that are not adequate to combat terrorism and they can risk to increase the Muslim Kenyan youth enlist in national and Somali terrorist organization.

Slowly is reinforcing the suspect that Uhruru Kenyatta Government may exploit Al-Shabaab terror threat allowing the terrorist attack with the target to increase the international support in order to avoid CPI trials sentences.
Immediate the economic conseguences. The majority of West Government have issued travel advisories, warning their citizens to avoid Kenya as tourist destination.
Security sources who did not wish to be named said to Kenyan Newspaper Daily Nation they had received information that terror attacks were planned in major places in Kampala, Uganda a country more military efficient than Kenya.
Ugandan authorities are increasing the security preventive measures, but the possibility of deadly attack from Al-Shabaab is high according regional experts.
The weak side of Ugandan security system is the Immigration. Thanks of high level of corruption thousands of immigrants are in the Country without proper registration.
A difference of Kenya, Islamic terrorist may concentrate in Uganda on easy target like bus station and local market instead to shopping malls.
Fulvio Beltrami
Kampala Uganda

Breaking News. Attacco terroristico a Nairobi causa incompetenza delle forze dell’ordine. Kampala prossimo obiettivo.
Nairobi lunedì 31 marzo 2014 07:30 di sera (ora locale). Un attacco terroristico é avvenuto nel ricco quartiere di Eastleigh presso la Undicesima Strada. Tre bombe sono esplose al Sheraton Café e al The New Kwa Musairua Super Grill Centre, entrambi locali di lusso frequentati dalla ricca borghesia keniota, espatriati e turisti.
Secondo una rapporto parziale pubblicato dal Comandante della Polizia di Nairobi Benson Kibue il bilancio delle vittime provvisorio parla di 6 morti e 20 feriti ricoverati presso il Mother and Child Hospital, Guru Nanak Hospital e il Kenyatta National Hospital.
Molto probabilmente l’attacco é opera del gruppo islamico somalo Al-Shabaab come risposta alla recente offensiva militare della AMISOM iniziata in Somalia lo scorso marzo. I soldati AMISOM, sotto comando Ugandese a cui l’esercito keniota partecipa, hanno catturato nove città strategiche precedentemente sotto il controllo di Al-Shabaab,
Questo attacco, avvenuto appena dopo l’eccidio nella chiesa da Mombasa, era possibile evitarlo. Sabato pomeriggio un sospetto terrorista é morto nella stessa via di Nairobi durante un tentativo di far esplodere una bomba. Nonostante questo chiaro segnale e l’eccidio a Mombasa, polizia ed esercito non hanno aumentato la sicurezza nei posti strategici del Paese e della Capitale.
Una situazione paradossale e inspiegabile considerando che la scorsa settimana il Segretario degli Interni: Jospeh Ole Lenku ha annunciato il rafforzamento di 500 poliziotti per aumentare la sicurezza di Nairobi e Mombasa.
Nonostante l’aiuto offerto da agenti del FBI, esercito, polizia e servizi segreti Kenioti rimangono totalmente incompetenti a prevenire e combattere il terrorismo. Questa é la vera ragione del perché Al-Shabaab sceglie il Kenya come obiettivo privilegiato per gli attacchi terroristici nella regione.
Le forze di difesa keniote sono concentrate ad attuare una improduttiva repressione e arresti arbitrari presso i giovani della comunità mussulmana a Mombasa e ad espellere i rifugiati somali che si trovano presso il campo di Dadaab, ai confini con la Somalia.
Entrambe le misure risultano inadeguate e con seri rischi di aumentare l’arruolamento dei giovani kenioti mussulmani in organizzazione terroristiche nazionali e Somale.
Lentamente sta prendendo forza il sospetto che il Governo di Uhruru Kenyatta stia strumentalizzando la minaccia terroristica di Al-Shabaab permettendo gli attacchi terroristici inseriti in una “Strategia della Tensione” con l’obiettivo di aumentare il supporto internazionale e evitarsi le condanne presso la Corte Penale Internazionale.
Immediate le conseguenze economiche. La maggior parte dei Governi Occidentali hanno pubblicato avvisi, consigliando i loro cittadini di evitare il Kenya come destinazione turistica con la perdita preventivata di vari milioni di dollari nel settore turistico.
Fonti dei servizi segreti regionali hanno informato il quotidiano keniota Daily Nation che Al-Shabaab starebbe organizzando un grosso attacco terroristico a Kampala, Uganda.
L’Uganda ha un sistema difensivo e di Intelligence nettamente superiore a quello del Kenya. Purtroppo il tallone di Achille ugandese é l’Immigrazione. Sconvolto da una dilagante corruzione il Ministero dell’Immigrazione é incapace di conoscere la situazione reale degli immigrati stranieri nel Paese, migliaia di essi presenti senza essere registrati o con Visti scaduti da anni.
A differenza del Kenya i terroristi islamici in Uganda potrebbero preferire obiettivi facili quali stazioni di autobus e mercati rionali rispetto ai Centri Commerciali sotto alta sorveglianza militare.
L’Ambasciata Italiana invita i connazionali alla prudenza e a non frequentare posti pubblici che potrebbero essere probabili obiettivi di attacchi terroristici.

Fulvio Beltrami
Kampala, Uganda

2 Risposte to “Breaking news. Terrorist Attack in Nairobi thanks to incompetence of Kenyan Defence Forces. Next: Kampala, Uganda!”

  1. Johng725 18 agosto 2014 a 04:29 #

    I’ve been absent for a while, but now I remember why I used to love this website. Thanks, I’ll try and check back more frequently. How frequently you update your site? deafbeekbcdf

  2. Johnd512 18 agosto 2014 a 04:29 #

    Heya im for the first time here. I found this board and I find It really useful &amp it helped me out much. I hope to give something back and help others like you aided me. cdedfdkfkgak

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: