Verdetto atteso per crimini di guerra contro il leader della milizia congolese del Katanga

7 Mar

Venerdì la Corte penale internazionale consegna il suo verdetto nel processo per crimini di guerra dell’ex leader della milizia congolese Germain Katanga .

Katanga è accusato di aver orchestrato il massacro di diverse centinaia di civili di etnia Hema nel 2003 durante il conflitto nella Repubblica Democratica del Congo .

Il 24 febbraio del 2003, le milizie del gruppo etnico Lendu – a cui appartiene Katanga – e di altre tribù alleate sono stati accusati di aver attaccato il villaggio di Hema Borogo nel distretto dell’Ituri, nel nord  est del paese.

Si dice che i combattenti hanno ucciso, saccheggiato e violentato attraverso l’intero villaggio, lasciando circa 200 civili morti .

Le autorità congolesi avevano arrestato e consegnato Katanga, anche conosciuto come Simba, alla Corte penale internazionale nel 2007 .

Katanga e Mathieu Ngudjolo Chui, come comandanti dei gruppi armati responsabili del massacro, sono stati accusati congiuntamente di crimini contro l’umanità e crimini di guerra, tra cui omicidio intenzionale e schiavitù sessuale.

I due sono stati anche accusati di utilizzo di bambini soldato, un crimine di guerra in base allo Statuto di Roma, documento di fondazione della corte .

Nel dicembre 2012, la Corte penale internazionale ha assolto Ngudjolo Chui, dicendo che il suo presunto coinvolgimento nel massacro del 2003 non poteva essere provata oltre ogni ragionevole dubbio.

Non c’è dubbio che i crimini terribili sono stati commessi”, ha detto il giudice che presiede Bruno Cotte, in quel momento.

Ma la Corte penale internazionale ha sottolineato che “il fatto di decidere che un imputato non è colpevole non significa necessariamente che la camera lo trovi innocente.

Nel 1994, un conflitto etnico scoppiò nella ex colonia belga del Congo quando i ribelli hanno attraversarono il confine dopo il genocidio in Ruanda. La guerra è terminata ufficialmente nel 2003, ma la lotta continuò nella parte orientale del paese.

Dal gennaio 2002 al dicembre 2003, è stato stimato che il conflitto etnico tra gli Hema e Lendu ha causato la fuga di più  di 500.000 civili e causato 8.000 morti .

La Corte penale internazionale, un tribunale permanente e indipendente fondata nel 1998 in cooperazione con le Nazioni Unite è entrato in attività nel 2002 con l’obiettivo di perseguire i più gravi crimini di guerra di tutto il mondo.

Articolo originale QUI
Traduzione a cura di African Voices

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: