The Mission: Un commento che porta alla riflessione

30 Lug

Fulvio Beltrami, giornalista in Uganda, riporta questo commento sull’articolo di Carlo Cattaneo pubblicato sul nostro sito ieri sera. Un commento che porta, una volta, di più alla seria riflessione:

Immagine

“La notizia pubblicata da Info Cooperazione e riportata dal collega Carlo Cattaneo, mi lascia non sbalordito ma profondamente amareggiato. Nel nostro mestiere occorre sempre una dose di cinismo come autodifesa psicologica ma occorre non dimenticarci mai i limiti del giornalismo che si fermano quando la notizia è basata sul pietismo e le disgrazie di esseri umani. Mi chiedo come un cameramen RAI o probabilmente di qualche agenzia di comunicazione che la RAI è solita sub appaltare, possa tranquillamente partecipare a questa inziativa di cattivo gusto orchestara da una Agenzia Onu e una Ong Italiana. Quali sono i motivi che spingono questi due attori umanitari a tanto? Il primo per un pizzico di pubblicità in più per giustificare il suo operato fallimentare da almeno 10 anni, il secondo per raccimolare fondi che, se conosco bene il meccanismo perverso del mondo umanitario, non andranno spesi a favore dei rifugiati comparse involontarie e non pagate, ma per sostenere spese e stipendi della sede.
Vorrei porre l’attenzione che mentre RAI, UNHCR e INTERSOS girono allegramente THE MISSION all’est del Congo è in atto una guerra civile dal aprile 2012 e in Sud Sudan attualmente non vi è un governo e vi è il rischio entro il 2015 di una guerra etnica tra Dinka e Luer. Proprio nelle zone di Duruma, Congo, il movimento ribelle ugandese Lord Resistence Army spadroneggia mietendo decine di vittime civili e centinaia di sfollati.
Credo che i sentimenti di profonda ostilità nutriti da una sempre più crescente percentuali di africani nei confronti delle operazioni umanitarie occidentali sia giustificato.
Peccato che azioni simili rischiano di screditare anche quelle poche Ong, tra cui anche italiane, che veramente si impegnano in Africa attraverso progetti di sviluppo condivisi dalle comunità locali”

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: